Salve, mi chiamo Cheope

Salve, mi chiamo Cheope

Salve a tutti,

mi chiamo Cheope, ho 6 anni e da quando mi sono trasferita nella mia nuova casa, sono diventata la regina della famiglia. Da sempre socievole e vogliosa di fare nuovi incontri, quando vedevo uno dei miei amichetti non stavo più nella pelle e di corsa mi precipitavo verso di loro, con Alessia che non capiva che dovevamo CORRERE per raggiungerli, se no non mi vedevano e andavano via senza annusarmi un po’.

Dopo tre anni è arrivato da noi Orione, una “capa tosta” che già a 2 mesi credeva di spaccare il mondo.. è stato un tornado che ha scombussolato le mie passeggiatine tranquille e mi ha fatto perdere un bel po’ di amicizie con quel suo caratteraccio. Certo, da bravo cane mi sono resa conto che il mio momento dei giochi era finito, che ero diventata grande e che dovevo a mio modo dare una mano. Ho acconsentito a farmi legare al guinzaglio insieme ad Orione, di modo che potevo guidarlo nella giusta direzione quando camminavamo per strada e se dovevamo fermarci mi sedevo per tenerlo fermo mentre saltellava per andare da Alessia che buttava nel cestino i nostri bisognini, e quando tornava da noi quanti elogi che mi faceva… mah, non sono mica stupida, l’ho sempre saputo fare il “seduto” o il “terra” o il “resta” ma perché dovevo stendermi a terra, sul cemento duro e freddo magari, senza motivo?? Se serve ad uno scopo tutto si fa, ma così, solo perchè me lo chiede, magari urlando, mi dispiace ma non ci siamo proprio, sono un cane io, mica un robot!!
Con il tempo poi Orione è cresciuto, anche troppo, infatti non ce la facevo più a reggerlo e finalmente Alessia ha capito che doveva trovare un altro modo per contenerlo… io avevo già dato!!
Cosi sono iniziate le lezioni di obbedienza e mi faceva tenerezza vederli dal terrazzo, mentre camminavano nel vialetto sotto casa avanti ed indietro cercando di capirsi a vicenda. Devo dire, modestia a parte, che io sono molto più intelligente…

L’anno scorso Orione si è fidanzato con una boxer che non mi stava molto simpatica anche se non ci siamo mai presentate… in effetti ero molto gelosa e Alessia ha ben  capito che doveva tenermi alla larga!
Dopo 4 mesi, una sera mentre aspettavo con pazienza la cena, Alessia è rientrata con in braccio un piccolo essere con la coda, che aveva un odore che proprio non mi piaceva. Me lo ha messo davanti al muso per farmelo annusare e scusatemi tanto ma sono andata fuori di testa! Oltre che fidanzarsi, Orione era diventato babbo e avevano portato quel mostriciattolo a casa mia per giunta.. ma dov’è il rispetto?? Abbiamo fatto una vita da separati in casa, mi tenevano lontana sia dal mostro sia da Orione e alla fine siamo venuti a patti ed ho acconsentito a stare nella stessa stanza con loro senza cercare di far fuori l’intruso.

È passato più di un anno, il mostro è sempre con noi, Anubi si chiama… somiglia molto al babbo, sebbene quella coda sempre in funzione lo avvicini molto anche ad una scimmia… tutto sommato devo dire che mi ero fatta un’idea sbagliata, non è poi così male.. la mattina mi lava le orecchie e il muso, ogni tanto mi fa anche il bidet e mi diverto un sacco a fare la lotta con lui… è un tipo a posto anche se vuole un po’ troppo comandare ed in casa si comporta come un selvaggio.
Proprio per la sua iperattività  Alessia lo porta in un posto dove insieme corrono in un campo pieno di strani oggetti e Anubi deve saltarli, salirci sopra o infilarsi dentro; una volta sono andata a vederli anch’io… Agility mi sembra abbia detto si chiami.. in ogni caso vedo che si divertono proprio insieme. Se volete conoscerlo, provate ad andare anche voi in quel posto, forse ce li trovate che si allenano insieme ad altri cani con i rispettivi umani… forse trovate anche me, che rimango sempre la migliore di tutti!!

 

Una leccata a tutti, Cheope.

Hai qualcosa da aggiungere?

aria-required='true' />

aria-required='true' />