La Storia di Charisma

La Storia di Charisma

Abbiamo già due barboncine toy, Flo, bianca di quasi 14 anni e Mollica, bicolore (arlecchino) di 2 anni. Sei mesi fa abbiamo addottato una terza, Charisma, anche lei di due colori (black-tan).

Dopo oltre 13 anni di “esperienza” con una sola barboncina di poco più di 2 chili e due anni di una seconda bravissima, pensavo che anche la terza fosse un “gioco facile”…
Anche se le due giovanissime hanno trovato l’America l’una nell’altra, giocano e si vogliono bene da sfinimento, non è così semplice tenere un piccolo branchetto di cani, anche se barboncini che, messi tutti assieme, non arrivano al peso di un cane normale, piccolo.

La nostra davvero carismatica Charisma è dolcissima, ma una piccola peste ed ha il corraggio di un dobermann. Fino a qualche mese fa, ero abituata a passeggiare con i miei cani al mare senza guinzaglio in tutta pace, ma questo, con l’arrivo di Charisma, è cambiato. Le altre due bravissime e lei, alla vista, anche solo lontana di un altro quattrozampe, partiva come un razzo, senza fregarsi neanche minimamente di me che la chiamavo. Questa situazione non mi piaceva affatto, perché oltre ad essere un fastidio, può andare bene solo finché trova un cane buono. E poi sapendo anche di questa situazione, questo mi mise anche un certo nervosismo per le passeggiate al mare adosso, lì dove normalmente uno va per rilassarsi… Quando andavamo al mare, cercavo di avere gli occhi aperti per individuare il prossimo quattro zampe in arrivo, prima di Charisma, per metterla al guinzaglio, evitando così il suo amato gioco di rompere le scatole agli altri e di correre. Provai con tutte le mie “esperienze”, chiamandola ed a correre via con la speranza che mi seguisse, stando al “mio gioco”. Immaginatevi, l’anziana Flo in braccio e la Molli che, bravissima come sempre, al piede. Provai poi ogni volta che partiva a chiamarla con voce invitante e divertente, ricompensandola con un bocconcino quando veniva; questo mi portò anche a dei piccoli miglioramenti.

Poiché chiamare Charisma “razzo” non basta, volevo iniziare anche con lei a fare agility, sperando anche di farla “scaricare” un po’. Ma dopo la terza prova in campo dove lei non guardava a me, bensì era interessata soltanto al “filmino” con i cani fuori il campo, decisi che questa situazione doveva assolutamente cambiare. Per fortuna, la settimana successiva ebbe inizio il corso di Clicker Training Base con Stefano.

La prima lezione era un incontro dei padroni senza cani, dove Stefano ci raccontò la sua storia di addestratore e ci spiegò il metodo del clicker e della ricompensa positiva nonché come ci dovevamo comportare alla seconda lezione, quindi la prima lezione pratica con tutti i cani.
Causa maltempo abbiamo potuto fare finora soltanto quattro lezioni pratiche con i cani, ma i miglioramenti ci sono stati senza alcun dubbio. Charisma è diventata una macchina se si tratta fare alcuni commandi come il seduta ed il terra (mi fa morire:-). Sono rimasta molto contenta proprio l’altro giorno al mare, quando voleva correre verso una persona; l’ho richiamata e tornava immediatamente verso di me, sedendosi davanti a me, come dovrebbe fare. Il signore che poi passava ci ha fatto i complimenti, quanto fosse educata (<<magari se fosse sempre così>>, ho pensato:-). Comunque, bisogna dire che interagisce molto di più con me e spero che alla fine del corso riesca a farla stare al mio piede senza guinzaglio e che riesca a farla smettere di abbaiare quando non desiderato e poi chiaramente per fare l’attività di agility.
Per quanto riguarda i progressi di Charisma vele farò sapere a fine corso…
  1. Dani Dice:

    Il corso di Clicker Training I è terminato da cira un mese. Charisma ha fatto tantissimi progressi. E’ diventata bravissima quando la chiamo. Le nostre passeggiate al mare, stanno diventando davvero più rilassanti e secondo me, continuando con il clicker che abbiamo sempre dietro, riuscirò ad educarla sempre meglio. Mi è chiaro che il cambiamento totale non può essere da subito, ma vedo che continuando a lavorarci come consigliato da Stefano, stiamo ottenendo ottimissimi risultati. Il clicker è davvero uno strumento fantastico senza uguali. Mi piace molto usarlo, perché è davvero chiaro ed immediato.
    Su consiglio di Stefano abbiamo messo anche l’abbiaio su commando; attualmente Charisma sta imparando che solamente quando è richiesto di abbaiare viene lodata e se non richiesto la ignoro. Pian piano noto un miglioramento che chiaramente spero continui.
    E’ stato un ottimo corso sia per il cane sia per il padrone. Siamo stati tutti e due educati da Stefano:-)
    Eravamo un corso con tanti cani diversi, da Charisma di 2 kg al cane di oltre 40 kg e ci siamo divertiti tantissimo.

Hai qualcosa da aggiungere?

aria-required='true' />

aria-required='true' />